Condizioni d'uso, diritti d'autore, disclaimer e commenti. Leggi il regolamento >>

Ricordate Silent Hill?

sabato 14 febbraio 2009

Centralia è un comune degli Stati Uniti d'America, nella Contea di Columbia, nello stato della Pennsylvania. Piccola cittadina resa celebre da una vicenda tragica ma istruttiva sulle conseguenze dello scellerato sfruttamento delle risorse naturali.


La città sorse all'inizio dell'Ottocento sopra un enorme giacimento di antracite, carbone fossile puro al 95%, che venne estratta in quantitativi industriali fino alla fine del secolo diciannovesimo, lasciando infine nel sottosuolo una serie di pozzi abbandonati; caratteristiche della antracite sono la sua estrema durezza, che in passato ne rese difficile l'estrazione, e il fatto che sia di difficile accensione ed ancora più difficoltoso spegnimento.

Nel 1962 Centralia contava circa 2.000 abitanti, quando a seguito dell'immissione di rifiuti ardenti in un pozzo dismesso, usato come discarica illegale, la vena carbonifera prese fuoco. Inutili furono tutti i tentativi di estinguere l'incendio sotterraneo, che ben presto manifestò i suoi effetti anche in superficie: ceneri, nuvole di fumo bianco ed acre, morìa di alberi, scioglimento dell'asfalto con conseguente formazione di crepe sulle strade, voragini improvvise, ecc.

L'incendio continua nel sottosuolo di Centralia...

Nel ventennio successivo la popolazione venne progressivamente evacuata, molti edifici abbattuti e Centralia divenne una cittadina fantasma...

Attualmente l'incendio nel sottosuolo è ancora attivo, e si calcola che lo sarà ancora per centinaia di anni; alcune decine di persone ancora abitano la cittadina, divenuta ora una sorta di lugubre, tristemente istruttiva attrazione turistica.

La vicenda di Centralia ha ispirato l'ambientazione di un recente film basato sul famoso ed inquietante videogioco; Silent Hill.

"Consigliamo, prima di utilizzare software che potrebbero modificare la configurazione del sistema operativo, di creare un’immagine del disco fisso ed eseguire un backup dei dati"

Nessun commento:

Posta un commento

L'archivio di TechnoGeek