Condizioni d'uso, diritti d'autore, disclaimer e commenti. Leggi il regolamento >>

Guida introduttiva a Greasemonkey su Firefox

venerdì 7 maggio 2010


Esistono moltissimi add-on in Firefox per utilizzare al meglio il browser. Uno di questi è l'ottimo “Greasmonkey” con cui è possibile aggiungere "potenzialità" a diverse situazioni.
Questo post vuol essere una piccola guida introduttiva a tale componente aggiuntivo di Firefox.


Alla ricerca degli “User Scripts”
Installata l’estensione Greasemonkey la gestione, e l’utilizzo degli script, è molto semplice.

Cliccando con il pulsante sinistro sull’icona è possibile attivare o disattivare l’estensione; con il pulsante destro, invece, è possibile accedere al menu contestuale di Greasemonkey.

Cliccando sulla voce “Gestione script utente...” apriremo una finestra in cui verranno visualizzati tutti gli script installati. Chiaramente all’inizio, appena installato Greasemonkey, la lista risulterà vuota.

La maggior parte degli script si reperiscono nell'ottimo sito www.userscripts.org in cui è possibile eseguire una ricerca tramite keywords o “Tags”.

Come esempio prendiamo il tag “textarea”.

Cliccando sul tag verrà visualizzata un'ulteriore pagina con diversi script disponibili. Scrolliamo verso il basso fino a che non troviamo quello denominato “Textarea Resize”.

Identificato, clicchiamoci sopra; verremo reindirizzati alla pagina da cui effettuare il download.

Installiamo lo script
Trovato lo script di nostro interesse, e che vogliamo installare, è sufficiente navigare fino alla home page dello stesso e, quindi, cliccare sul pulsante “Install”. In questo modo, Greasemonkey, visualizzerà una finestra di conferma che riporterà una serie di informazioni relative allo script.

Per continuare con l’installazione clicchiamo sul pulsante “Installa” e, a procedura terminata, cliccando con il pulsante destro sull’icona di Greasemonkey troveremo il nostro script pronto ad essere utilizzato.

Cliccando sulla voce del menu contestuale “Gestione script utente...” verranno visualizzate altre informazioni come la possibilità di eseguire la modifica e la disinstallazione dello script scaricato. Per disabilitarlo è sufficiente cliccare sull'icona di Greasemonkey e, quindi, togliere il flag allo script.

Per testarlo è sufficiente individuare un qualsiasi text box (come ad esempio quello per i commenti) e trascinare l’angolo inferiore destro con il mouse per allargarlo o rimpicciolirlo a nostro piacimento.

Ricordiamo, infine, che Greasemonkey è già installato in maniera predefinita in Google Chrome e che, quindi, basta scaricare gli script per utilizzarlo.

Greasemonkey

"Consigliamo, prima di utilizzare software che potrebbero modificare la configurazione del sistema operativo, di creare un’immagine del disco fisso ed eseguire un backup dei dati"

Nessun commento:

Posta un commento

L'archivio di TechnoGeek