Condizioni d'uso, diritti d'autore, disclaimer e commenti. Leggi il regolamento >>

Facebook: programmato un restyling ma la Privacy conta sempre meno

martedì 7 dicembre 2010


Mark Zuckerberg ha dichiarato, nel corso di una recente intervista rilasciata alla CBS, che molto presto gli utilizzatori di Facebook avranno modo di vedere il proprio account trasformato.
Il social network in blu chiede sempre più dati personali ma offre sempre meno Privacy



Le novità che verranno introdotte gradatamente saranno diverse e, tutte, andranno a “colpire” proprio nel cuore della Privacy.

I singoli profili del social network in blu saranno molto più visibili e le foto in cui si è stati taggati appariranno sotto tutte le informazioni dell’utente.

In questo modo, chi visualizzerà il profilo, avrà sotto mano tutte le informazioni della persona cercata senza dover accedere alle varie sezioni dedicate.

Verranno inserite nuove categorie, selezionate dai responsabili di Facebook, come la filosofia di vita e le esperienze professionali ed amatoriali al fine di avere una maggiore chiarezza nonché completezza della vita di chi stiamo guardando.

Facebook, inoltre, offrirà maggiore attenzione ai contatti degli iscritti suddividendoli in categorie personalizzabili: sarà possibile, così, visualizzare la foto del proprio partner, dei familiari e addirittura dei migliori amici…

Chi dispone di un account potrà decidere se migrare verso quello nuovo, con tutte le modifiche sopra descritte, oppure tenere quello vecchio. E’ da sottolineare che, optando per la migrazione, il passaggio sarà irreversibile e, quindi, sarà impossibile tornare al vecchio profilo.

Tale passaggio, inoltre, porterà gli utenti a dover rivelare sempre più informazioni personali senza però che Facebook potenzi a dovere le opzioni a tutela della Privacy!

"Consigliamo, prima di utilizzare software che potrebbero modificare la configurazione del sistema operativo, di creare un’immagine del disco fisso ed eseguire un backup dei dati"

Nessun commento:

Posta un commento

L'archivio di TechnoGeek