Condizioni d'uso, diritti d'autore, disclaimer e commenti. Leggi il regolamento >>

Guida a TeamViewer: collegare due computer in remoto

sabato 4 dicembre 2010

Con il post Guida a ThightVNC: gestire il computer in remoto ho spiegato come procedere per collegare due computer insieme al fine di fornire assistenza remota ai nostri amici meno smanettoni.
Oggi vi presento un’eccellente alternativa: TeamViewer.



Un software multipiattaforma
TeamViewer può essere installato su piattaforme Windows, Mac OS X nonchè Linux nel comodo pacchetto debian.

Dalla pagina del produttore è disponibile, inoltre, la versione mobile installabile su sistemi operativi Android, iPhone oppure iPad.

Download
TeamViewer, scaricabile da questa pagina, al momento del setup offre la possibilità di effettuare un’installazione standard oppure utilizzare la versione portable.

Installazione portable o standard?
Personalmente ho scelto di scaricare la versione portable per averla sempre disponibile ovunque.

Se optate per la versione standard, invece, è necessario effettuare delle scelte durante l’installazione.

Installazione standard
La procedura chiederà se il sistema dovrà essere configurato per ricevere ed effettuare connessioni. A questo punto abbiamo due possibilità di scelta.

Selezionando “No”, per le connessioni in entrata ed uscita, la persona che chiede assistenza dovrà comunicarci il proprio ID e password.

Selezionando “Yes”, TeamViewer, sarà impostato come servizio di sistema. In questa seconda ipotesi, il computer su cui è installato il software, potrà essere utilizzato senza la presenza di una persona che accetti la connessione.

Proseguendo dovremo decidere se consentire che, tutte le operazioni compiute da remoto, debbano essere autorizzate (opzione “Conferma tutti”) oppure se completamente permesse (opzione “Accesso completo”).

Mettendo un flag, infine, sul check-box “TeamViewer VPN” è possibile creare un tunnel virtuale tra client e server per instaurare una connessione sicura.

Avviamo la connessione
Per default, la password, ha una lunghezza di quattro caratteri. Volendo aumentarne i caratteri è sufficiente cliccare sul menu Extra/Opzioni e, quindi, sul link “Protezione”.

Per utilizzare TeamViewer, ed attivare la connessione con un computer remoto, è necessario avviare il programma sui computer client e server.

La finestra visualizzata al momento dell’avvio mostra i codici relativi a ID e password casuali per identificare i due computer.

Appena avviato, il programma, rimarrà in standby in attesa di tentativi di connessione dall'esterno.

Cliccando sul pulsante “Collegarsi con l'interlocutore” non prima di aver inserito l’ID e la password del computer remoto ricevuti dal nostro amico che chiede assistenza, verrà stabilita una connessione con il nostro sistema.

Da questo momento in poi potremo vedere il Desktop del computer client.

Le funzionalità più importanti
Cliccando sul menu Operazioni e selezionando la voce “Cambio di ruolo con l’interlocutore” è possibile scambiare i ruoli dei due computer. Il computer server diventa client mentre, il computer client, diventa server.

Ottime le possibilità tramite il menu Audio/Video di attivare una sessione vocale via VoIP, trasmettere in streaming un video effettuato da una videocamera oppure scambiare messaggi tra client e server utilizzando la funzionalità “Chat”.

Cliccando sul TAB “Presentazione” è possibile trasmettere quanto visualizzato sul proprio Desktop al computer remoto. Tale funzione è molto utile se dobbiamo illustrare ai nostri amici una procedura da seguire come, ad esempio, un’installazione un po’ complicata o altro ancora.

Per iniziare quanto sopra è sufficiente cliccare sul pulsante “Avvia presentazione”. TeamViewer attenderà il login del partecipante che dovrà digitare, nella sezione “Partecipa alla presentazione”, l'ID del computer remoto sul quale è stata avviata la sessione.

Uno sguardo alla versione mobile
Ho installato l’applicazione, ancora in fase beta ma perfettamente funzionante, senza riscontrare problemi di nessun genere.

TeamViewer si è collegato al computer visualizzando il Desktop sul mio Nexus One immediatamente.
I movimenti del mouse sono fluidi e le opzioni non mancano.

Chi volesse provare anche la soluzione mobile può scaricare l’APK scansionando il codice QR dell'immagine tramite Barcode Scanner.

Conclusioni
TeamViewer è un’ccellente alternativa a ThightVNC, semplicissimo, immediato e veloce nell’utilizzo. Ottima, inoltre, la possibilità di averlo sempre a portata di chiavetta USB.

Compatibile con Windows XP/Server 2003/Server 2008/Vista/7

TeamViewer

"Consigliamo, prima di utilizzare software che potrebbero modificare la configurazione del sistema operativo, di creare un’immagine del disco fisso ed eseguire un backup dei dati"

Nessun commento:

Posta un commento

L'archivio di TechnoGeek