Condizioni d'uso, diritti d'autore, disclaimer e commenti. Leggi il regolamento >>

Spoon: un servizio cloud con tantissimi programmi gratuiti

domenica 6 febbraio 2011


Spesso inserisco post relativi a software portable per evitare installazioni sul disco fisso. E’ possibile, inoltre, rendere portable diversi programmi utilizzando l’ottimo software Cameyo. Oggi desidero presentarvi un eccellente servizio cloud che consente di utilizzare moltissimi software e giochi online senza, quindi, la necessità di installazioni.

Il primo step da eseguire è la creazione di un account, gratuito, collegandoci a questa pagina e cliccando sul link “Create a free Spoon account”.

Il secondo step è l’installazione dei plugin necessari agendo sul pulsante “Install Plugin spoon”, identificabile nella homepage, senza i quali non è possibile utilizzare il servizio.

Terminata questa breve procedura è possibile iniziare a “smanettare”.


Per selezionare uno tra i tanti software disponibili come ad esempio OpenOffice e, addirittura, eMule è sufficiente spostarsi nella sezione “APP-LIBRARY” mentre, per giocare, basta selezionare “GAMES”.



Cliccando sul pulsante “Launch Now” verrà caricato ed eseguito il programma e la sua icona verrà visualizzata nella barra delle applicazioni.


Spoon permette di aprire, salvare e modificare documenti sul disco fisso come stessimo lavorando normalmente sul nostro computer.

E’ possibile inoltre copiare ed incollare testi, o porzioni di essi, tra i programmi cloud e quelli che abbiamo installato sul nostro computer.

Assolutamente da provare!

Spoon

"Consigliamo, prima di utilizzare software che potrebbero modificare la configurazione del sistema operativo, di creare un’immagine del disco fisso ed eseguire un backup dei dati"

6 commenti:

  1. Le applicazioni "portable" ottenute con Cameyo scrivono un bel po nel registro io non sono un esperto ma effettuando un test con REGSHOT il risultato e' deludente.

    RispondiElimina
  2. @garindro
    Cameyo funziona bene a patto di disinstallare completamente il programma installato per renderlo portable ;-)

    RispondiElimina
  3. Ma avendo effettuato tutta l'operazione in unita virtuale con returnil salvato il pacchetto e lanciato il sw al successivo riavvio in teoria non dovrebbe essere rimasta traccia dell' installazione???

    RispondiElimina
  4. @garindro
    Intendi dopo aver creato il software portable? Si, perchè per crearlo devi installare il software che poi viene convertito...

    RispondiElimina
  5. Si esatto dopo aver installato il software normalmente cliccato INSTALL DONE, e atteso la procedura di impacchettamento ho salvato il pacchetto in un altra partizione dell'disco,tutto eseguito con il returnil attivato,Ho poi riavviato il pc annullando tutte le modifiche dell'installazione andando poi ha recuperare il pacchetto nella partizione in cui l'avevo salvato e tutto funziona a parte l'abbondante estrazione creazione aggiunta di chiavi di registro.La stessa prova l'ho fatta su piu' di un sistema operativo ma il risultato non e' cambiato, magari CAMEYO e' un SW ancora giovane da perfezionare in generale non e' male di solito io uso Vmarethinapp che virtualizza anche se ovviamente non si puo avere la pretesa di portabilizzare tutti i sw in special modo quelli che lavorano a basso livello del sistema comunque grazie dell'attenzione continuate sempre cosi benzene una buona consuetudine nella barra dei preferiti.

    RispondiElimina
  6. @garindro
    La cosa ottimale per evitare di "sporcare" il registro è quella di utilizzare Virtualbox (trovi il post tra le guide del blog).
    In questo modo non vai a scrivere sul registro di sistema per nessuna applicazione installata in VB.
    P.S. Grazie per avermi inserito tra i "Preferiti".

    RispondiElimina

L'archivio di TechnoGeek