Condizioni d'uso, diritti d'autore, disclaimer e commenti. Leggi il regolamento >>

Cryptkeeper: creare cartelle nascoste e criptate in Ubuntu

martedì 21 giugno 2011


Cryptkeeper è un ottimo software, dedicato a Linux, con cui è possibile creare cartelle nascoste e criptate per tener alla larga occhi troppo indiscreti da files contenenti dati sensibili e privati.


Installazione
Il programma viene installato da Terminale inserendo il seguente comando

sudo apt-get install cryptkeeper

oppure cliccando sul link che trovate a fine post.

Creazione della cartella criptata
Per creare una nuova cartella criptata è sufficiente selezionare l’opzione “New encrypted folder” dalla System-Tray.

Verrà visualizzata una finestra in cui sarà necessario inserire il nome della cartella da proteggere. E’ possibile, chiaramente, selezionare una destinazione diversa da quella proposta dal programma.

Terminato l’inserimento clicchiamo sul pulsante “Forward” per continuare.

Il prossimo step da eseguire è specificare la password e, quindi, cliccare nuovamente sul pulsante “Forward” per completare il procedimento.

Visualizzare la cartella criptata
Per visualizzare la cartella criptata è necessario eseguire Cryptkeeper, selezionarla dal menu a tendina ed inserire la password. In questo modo verrà visualizzata sul Desktop una nuova icona che consentirà l’accesso ai dati protetti.

Eliminare la cartella criptata
Per eliminare una cartella criptata è sufficiente cliccare sull’icona dedicata, presente nella System-Tray, selezionare la cartella e con il pulsante destro scegliere la voce “Delete”.

Conclusioni
CryptKeeper si rivela essere un’ottima soluzione, molto semplice da utilizzare, per proteggere i propri files.

CryptKeeper

"Consigliamo, prima di utilizzare software che potrebbero modificare la configurazione del sistema operativo, di creare un’immagine del disco fisso ed eseguire un backup dei dati"

Nessun commento:

Posta un commento

L'archivio di TechnoGeek