Condizioni d'uso, diritti d'autore, disclaimer e commenti. Leggi il regolamento >>

Guida alla virtualizzazione di Chrome OS

domenica 19 giugno 2011


Se volete provare il nuovo sistema operativo di Google, senza acquistare un Chromebook, è possibile farlo in maniera molto semplice e veloce utilizzando l’ottimo software VirtualBox. Chi volesse invece provare ad installarlo su chiavetta USB può seguire la guida che ho pubblicato ancora a Novembre 2009 installare Chrome Operating System su chiavetta USB.


VirtualBox
Innanzitutto è necessario installare VirtualBox. Non doveste avere il software di virtualizzazione vi rimando al post guida a VirtualBox.

Chrome OS
Terminata l’installazione di VirtualBox è necessario procurarsi una copia di Chrome OS.

Per scaricarlo, gratuitamente, è possibile collegarsi a questa pagina prestando attenzione a scaricare il primo file della lista cliccando sull’immagine “VirtualBox”.

Estrarre il file .vdi
Il file da scaricare è un archivio compresso in formato “tar.gz” tipico dei sistemi Linux.

Per estrarne il contenuto è sufficiente utilizzare il software 7-Zip oppure, chi lo ha, WinRAR (vi rimando al post alternative gratuite a WinRAR per scaricarlo).

Creazione della macchina virtuale
Avviamo ora VirtualBox e clicchiamo sul pulsante “Nuova”, identificato nella barra degli strumenti, al fine di creare una nuova macchina virtuale per Chrome OS.


Inseriamo, a questo punto, un nome che identifichi il sistema operativo, selezioniamo l’opzione “Linux” dal menu a tendina come “Sistema operativo” e verifichiamo, quindi, che sia indicato “Linux 2.6” nel menu “Versione” sottostante.

Prossimo step da eseguire è l’attribuzione della dimensione della memoria di base (RAM) che deve essere impostata a 1024 MB.


Inseriamo un flag nel check-box “Disco fisso d'avvio”, attiviamo la voce “Usa un disco fisso esistente” e clicchiamo sul pulsante in basso a destra per selezionare il nostro file, in formato .vdi, precedentemente estratto con 7-ZIP.


Continuiamo l'ultimo semplice passaggio per terminare la procedura.

Chrome OS
Nella finestra principale di VirtualBox, compare, ora, la nuova macchina virtuale contenente il sistema operativo Chrome. Per avviarlo è sufficiente fare doppio click sull’icona.

In pochi secondi ci troveremo davanti alla procedura per accedere al sistema operativo di Google.

"Consigliamo, prima di utilizzare software che potrebbero modificare la configurazione del sistema operativo, di creare un’immagine del disco fisso ed eseguire un backup dei dati"

Nessun commento:

Posta un commento

L'archivio di TechnoGeek