Condizioni d'uso, diritti d'autore, disclaimer e commenti. Leggi il regolamento >>

SafeHouse Explorer: criptare i dati in un disco fisso virtuale

sabato 4 giugno 2011


Proteggere dati come password oppure files contenenti dati sensibili è importantissimo. SafeHouse Explorer è un eccellente software gratuito, disponibile nella versione standard e portable, che consente la creazione di dischi fissi virtuali protetti da password mediante l’algoritmo Twofish a 256 bit.


Installazione
Lanciamo il setup con i diritti di Amministratore e, al termine della procedura, avviamo il programma.

Creazione di un disco fisso virtuale
Clicchiamo sul pulsante “New Volume” per iniziare la procedura guidata inserendo il percorso in cui vogliamo creare il volume, il nome del volume nonché una piccola descrizione.


Il prossimo step è quello di impostare la dimensione massima del disco virtuale. Se desideriamo che nel disco fisso vengano inseriti dati casuali, al fine di nascondere quelli reali, inseriamo un flag nel check-box “Preinitialize volume with random data”.


Terminato anche questo secondo step, è necessario selezionare la password che blinderà i nostri dati all’interno del volume.


Eseguito quest’ultimo passaggio verrà visualizzata la finestra di riepilogo e, cliccando sul pulsante “Create Volume”, porteremo a termine la procedura.



Terminato il tutto troveremo il collegamento al disco fisso virtuale sul Desktop.

Montare e smontare il disco fisso virtuale
Per montare il disco fisso clicchiamo due volte sull’icona presente sul Desktop ed inseriamo la password precedentemente scelta.


Il volume verrà montato e sarà disponibile anche in “Esplora Risorse”.


Al contrario per smontarlo è sufficiente selezionare la funzione, identificabile nella barra degli strumenti, oppure chiudere l’applicazione.


Alcune funzionalità

  • Secure Delete: consente la cancellazione sicura dei dati.
  • Change SafeHouse Password: consente la modifica della password.
  • Make Self-Extracting Volume: crea una versione autoestraente del volume.
  • Copy File sto Memory Stick: crea la versione portable del software.




Inserendo un flag alla voce “Copy Volume” verrà anche copiato il disco fisso virtuale nella chiavetta USB.

  • Extract Volume from EXE: ricrea il volume partendo dalla versione eseguibile.
  • Check Volume: verifica e corregge eventuali errori riscontrati nel volume.


Conclusioni
SafeHouse Explorer si dimostra un software eccellente che può essere anche utilizzato, dai meno smanettoni, al posto di TrueCrypt per proteggere completamente i propri dati.

Compatibile con Windows XP/Vista/7

SafeHouse Explorer

SafeHouse Explorer versione portable

"Consigliamo, prima di utilizzare software che potrebbero modificare la configurazione del sistema operativo, di creare un’immagine del disco fisso ed eseguire un backup dei dati"

Nessun commento:

Posta un commento

L'archivio di TechnoGeek