Condizioni d'uso, diritti d'autore, disclaimer e commenti. Leggi il regolamento >>

Sony: ora è il turno di Nintendo

martedì 7 giugno 2011


Sembra proprio che i Cracker abbiano intenzioni molto serie con la multinazionale. Ora, sono entrati anche in casa Nintendo crackando un server statunitense.


Il gruppo LulzSec non si ferma. I Cracker infatti, la settimana scorsa, sono entrati in un server statunitense di Nintendo la quale, nella giornata di ieri, ha diffuso la notizia dell’attacco.

Nintendo ha subito sottolineato che nessun dato privato degli utenti americani, è stato rubato. LulzSec si è limitato a pubblicare in Rete un file di configurazione del server a dimostrazione dell’attacco avvenuto.

Il team, inoltre, ha pubblicato su Twitter un messaggio nel quale sostengono di non voler prendere di mira Nintendo, di cui sono “simpatizzanti”, ma consigliano all’azienda di verificare i sistemi di sicurezza.

"Consigliamo, prima di utilizzare software che potrebbero modificare la configurazione del sistema operativo, di creare un’immagine del disco fisso ed eseguire un backup dei dati"

Nessun commento:

Posta un commento

L'archivio di TechnoGeek