Condizioni d'uso, diritti d'autore, disclaimer e commenti. Leggi il regolamento >>

REFOG Free: un keylogger per tenere sotto controllo le attività svolte nel computer

sabato 2 luglio 2011


Ho scritto diversi post relativi ai keylogger ovvero, quei software, in grado di monitorare tutte le attività svolte sul computer utilizzato come i tasti premuti, i siti visitati ed altro ancora. Oggi desidero presentarvene un altro, gratuito.


Nota legale
Usare i keylogger, per controllare le attività svolte dalle persone, è una violazione alla Privacy in quanto, tali software, possono carpire password e dati strettamente privati. L’utilizzo illecito può costituire reato punibile civilmente e penalmente. Consiglio, prima di continuare, di leggere attentamente il Regolamento del Blog.

Il keylogger
Per attivare il keylogger, una volta lanciato il programma, è sufficiente cliccare sul pulsante verde “Play” mentre, per terminare il monitoraggio, basta cliccare sul pulsante rosso “Stop”.



Al fine di rendere invisibile il programma, per non farlo visualizzare a chi sta utilizzando il computer, sarà necessario agire sul pulsante a forma di “occhio”, identificabile nella parte superiore destra del software. Nel momento in cui vorremo richiamare nuovamente l’interfaccia grafica basterà premere la combinazione di tasti “Shift + Ctrl + Alt + K” oppure spostarsi su Start/Esegui e, quindi, digitare l’istruzione “runrefog”.

E’ possibile, inoltre, bloccare l’accesso al software utilizzando una password. Per impostarla è sufficiente spostarsi nella sezione “Settings”, nella parte sinistra del programma, e cliccare sulla voce “Password”.



Infine, per visualizzare le attività svolte, basta spostarsi nella sezione sinistra, sotto i due pulsanti “Play” e “Stop”, cliccare sul nome dell’account di Windows, selezionare dal sottomenu la voce “Keystrokes Typed” e, quindi, cliccare sul pulsante “Report” identificato nella parte alta del programma.


Compatibile con Windows XP/Vista/7

REFOG Free keylogger

"Consigliamo, prima di utilizzare software che potrebbero modificare la configurazione del sistema operativo, di creare un’immagine del disco fisso ed eseguire un backup dei dati"

Nessun commento:

Posta un commento

L'archivio di TechnoGeek