Condizioni d'uso, diritti d'autore, disclaimer e commenti. Leggi il regolamento >>

Guida a montare e smontare automaticamente il volume criptato con TrueCrypt in un click

venerdì 11 novembre 2011




TrueCrypt è un eccellente software utilizzato per criptare files privati mantenendoli, così, completamente blindati ed alla larga dalle persone non autorizzate ad accedervi. Chi lo utilizza però saprà che, il montare e lo smontare le varie unità virtuali criptate, è un’operazione che richiede diversi passaggi.
Vediamo come bypassarli tutti ed avere l’unità criptata disponibile in un semplice click.



Dopo aver creato il volume criptato (vedi i post TrueCrypt I: creare una partizione virtuale crittografata e TrueCrypt II: crittografare una partizione fisica esistente) inseriamo, in una nuova cartella, i seguenti files:

  • il file contenitore criptato creato in precedenza
  • i due files (“tc.vbs” e “config.ini”) contenuti in questo archivio compresso
  • il file TrueCrypt.exe
  • il file truecrypt.sys
  • il file truecrypt-x64.sys

Apriamo con un editor di testo (va benissimo il “Blocco Note”) il file “config.ini” estratto dall’archivio compresso e, in corrispondenza del parametro “file” che risulta essere vuoto, scriviamo il nome del file contenitore creato in precedenza con TrueCrypt in modo da avere la riga come segue:

file=nome del file contenitore creato con TrueCrypt

Ad inserimento terminato salviamo il file ed usciamo dall’editor di testo.

Cliccando due volte sullo script “tc.vbs” verrà richiesto l’inserimento della password al fine di montare il volume criptato.

Accedendo alle Risorse del computer, quindi, vedremo l'unità criptata pronta per l’utilizzo.

Per smontare l'unità virtuale sarà sufficiente cliccare nuovamente due volte sullo script “tc.vbs”.

"Consigliamo, prima di utilizzare software che potrebbero modificare la configurazione del sistema operativo, di creare un’immagine del disco fisso ed eseguire un backup dei dati"

Nessun commento:

Posta un commento

L'archivio di TechnoGeek