Condizioni d'uso, diritti d'autore, disclaimer e commenti. Leggi il regolamento >>

Come attivare la nuova Google Bar su Firefox

venerdì 9 dicembre 2011

Ho presentato poco tempo fa il post Google: odiate la barra nera del browser? Tra un po' si cambia in cui si può guardare un video che spiega i nuovi cambiamenti della barra superiore presente nella homepage di Google.
Vediamo come provare in anteprima la nuova barra in 4 semplici step.



Step 1
Scarichiamo l’add-on Cookies Manager ed installiamolo.

Step 2
Clicchiamo sulla nuova icona a forma di “biscottino”, accanto alla barra degli indirizzi (se non lo vedete per accedervi basta andare sul menu Strumenti), e modifichiamo il valore del cookie “PREF” in quello sotto riportato:

ID=03fd476a699d6487:U=88e8716486ff1e5d:FF=0:LD=en:CR=2:TM=1322688084:LM=1322688085:S=McEsyvcXKMiVfGds

Salviamo le modifiche e ricarichiamo la homepage di Google. La barra nera non ci sarà più e, al suo posto, potremo iniziare a smanettare con quella nuova.

Nota: se volete continuare ad utilizzare la nuova barra ogni volta che utilizzate Firefox, inoltre, dovete seguire anche i prossimi due step. Al contrario, quando il browser verrà chiuso, le modifiche andranno perse e la barra non sarà più visibile al riavvio di Firefox.

Step 3
Per avere sempre disponibile la nuova barra ad ogni sessione di Firefox è necessario entrare nelle impostazioni del browser, spostarsi sulla scheda “Privacy” ed accettare i cookie di terze parti fino alla scadenza.

Per farlo è sufficiente selezionare dal menu a tendina, accanto alla scritta “Conservali fino:”, la voce “alla loro scadenza”.

Step 4
Ultima modifica da fare è entrare nelle impostazioni della voce “Cancella la cronologia alla chiusura di Firefox” (se la voce è flaggata) e togliere il flag alla voce “Cookie”.

Così facendo, ad ogni nuova sessione, sarà presente la nuova barra.

"Consigliamo, prima di utilizzare software che potrebbero modificare la configurazione del sistema operativo, di creare un’immagine del disco fisso ed eseguire un backup dei dati"

Nessun commento:

Posta un commento

L'archivio di TechnoGeek