Condizioni d'uso, diritti d'autore, disclaimer e commenti. Leggi il regolamento >>

Guida a modificare i DNS su Windows 7

mercoledì 25 gennaio 2012

Pubblico questa guida in quanto, probabilmente, qualcuno di voi potrebbe trovarsi nella situazione di volere o dovere modificare i DNS ma senza sapere come procedere. Spesso, il cambio di tale impostazione, può risolvere eventuali lentezze di navigazione e, ogni tanto, bypassare siti bloccati a livello appunto di DNS.



Cosa sono i DNS e a cosa servono
I DNS, acronimo di Domain Name System e spesso chiamati in maniera inesatta “Domain Name Server/Service”, sono server utilizzati per “tradurre” i nomi dei vari domini nei relativi indirizzi IP.

Nel momento in cui viene digitato il nome di un dominio nel browser, oppure si clicca su un link, il sistema invia al server una richiesta denominata di "risoluzione DNS" chiedendo di individuare (risolvere) l'indirizzo IP del dominio digitato.

Il server esegue la ricerca all'interno del proprio database, ottiene l'indirizzo IP corrispondente e lo comunica al computer il quale, poi, si collega al sito digitato o al link cliccato.




Come modificare i DNS
Apriamo il Pannello di Controllo e clicchiamo l’icona “Centro Connessioni di Rete e Condivisione”.

Nella parte sinistra clicchiamo sul link “Modifica impostazioni scheda” per visualizzare la finestra “Connessioni di Rete”.

Clicchiamo ora con il pulsante destro del mouse sulla connessione utilizzata e selezioniamo “Proprietà” per aprire la finestra “Proprietà di Connessione alla rete Locale (LAN)”.

Scrolliamo verso il basso fino ad identificare la voce “Protocollo Internet versione 4”, evidenziamola e clicchiamo sul pulsante “Proprietà”.

Da questa finestra avremo la possibilità di modificare i DNS. Prestate attenzione ad inserire il flag alla voce “Utilizza i seguenti indirizzi Server DNS”.


OpenDNS
208.67.222.222
208.67.220.220

GoogleDNS
8.8.8.8
8.8.4.4

"Consigliamo, prima di utilizzare software che potrebbero modificare la configurazione del sistema operativo, di creare un’immagine del disco fisso ed eseguire un backup dei dati"

Nessun commento:

Posta un commento

L'archivio di TechnoGeek