Condizioni d'uso, diritti d'autore, disclaimer e commenti. Leggi il regolamento >>

Il WPS crackato in due ore

venerdì 6 gennaio 2012

Il WPS (Wireless Protected Setup) è una protezione per le reti wireless utilizzata sui router di ultima generazione. Nel momento della connessione, il sistema operativo, segnala che è possibile collegarsi alla rete agendo sul pulsante WPS, montato sul router, o digitando un PIN a 8 cifre precedentemente inserito.



Il ricercatore Stefan Viehblock, è riuscito a penetrare in una rete Wi-Fi protetta con WPS utilizzando un attacco “brute force” nel giro di sole due ore.

Nel caso di un inserimento sbagliato del PIN infatti, il router, invia al computer un messaggio in cui “rivela” se le prime 4 cifre digitate sono corrette o meno utilizzando l’ultima come checksum e ritrasmettendola.

Le possibilità di crackare il PIN del WPS, quindi, non sono più 100 milioni circa ma si riducono drasticamente a circa 11.000.

Viehblock, ha cercato di contattare i produttori dei router che utilizzano tale protezione ma senza ricevere alcun riscontro.

Il consiglio è quello, quindi, di disabilitare il WPS e sostituirlo con una password alfanumerica abbastanza complessa.

I più curiosi e smanettoni possono provare il test seguendo le istruzioni del ricercatore collegandosi a questa pagina.

"Consigliamo, prima di utilizzare software che potrebbero modificare la configurazione del sistema operativo, di creare un’immagine del disco fisso ed eseguire un backup dei dati"

Nessun commento:

Posta un commento

L'archivio di TechnoGeek