Condizioni d'uso, diritti d'autore, disclaimer e commenti. Leggi il regolamento >>

Bit Che: un eccellente software per cercare torrent su più di 60 portali di file-sharing

venerdì 17 febbraio 2012

Sapete tutti quanto, a volte, cercare i vari files da scaricare possa risultare difficile o, quanto meno, possa portare via diverso tempo prima di trovare quelli “buoni”. Bit Che è un ottimo software, gratuito, in grado di eseguire la ricerca su oltre 60 motori di ricerca torrent evitandoci il collegamento manuale ad ognuno di essi.



Avviando il programma, e cliccando sul menu Opzioni/Preferences, è possibile attivare e disattivare gli aggiornamenti automatici, impostare i risultati massimi per ogni motore, togliere dalla lista i risultati che riportano zero Seeder, eliminare gli eventuali duplicati, impostare l'azione del doppio click nonché selezionare la visualizzazione dei Seeder/Leech.

Utilizzando la voce Opzioni “Mostra/Nascondi la barra degli Scripts” è possibile, invece, verificare i motori di ricerca che verranno interrogati al fine di cercare i files di interesse.

La ricerca è molto semplice. E’ sufficiente, infatti, digitare il nome della risorsa desiderata e cliccare sul pulsante “Cerca”. Cliccando sulla voce “All”, dal menu a tendina, avremo la possibilità di restringere la ricerca in base al tipo di file richiesto: audio, video, applicazione oppure gioco.

Per salvare il torrent sul disco fisso basta cliccare sullo stesso con il pulsante destro del mouse e selezionare, dal menu contestuale, la voce “Salva Torrent Come…”.

Il menu offre inoltre la possibilità di aprire la pagina di origine del torrent, copiarne l'indirizzo oppure visualizzarne i dettagli.

Eseguito il salvataggio del torrent non resta che avviarne il download con il client P2P.

Compatibile con Windows XP/Vista/7

Bit Che

"Consigliamo, prima di utilizzare software che potrebbero modificare la configurazione del sistema operativo, di creare un’immagine del disco fisso ed eseguire un backup dei dati"

Nessun commento:

Posta un commento

L'archivio di TechnoGeek