Condizioni d'uso, diritti d'autore, disclaimer e commenti. Leggi il regolamento >>

Anonymous: annunciato Anontune

venerdì 20 aprile 2012

La musica è cambiata”. Questo il titolo del video caricato su YouTube dal gruppo hacktivista Anonymous che annuncia il lancio di una nuova piattaforma audio che potrebbe dare molto fastidio alle Major.


Anontune, sebbene sia accessibile, è ancora in via di sviluppo ma le potenzialità e gli obiettivi sono alquanto ambiziosi: raccogliere tutto quello che è musica dalla Rete e distribuirlo gratuitamente agli utenti.

In una recente intervista a Wired, degli sviluppatori che sostengono di far parte di Anonymous, hanno dichiarato che il giro di vite dato dal Governo americano, nonché dalle Major discografiche sui siti di file-sharing, non è “piaciuto molto”.

Ed ecco, il motivo, per cui hanno pensato ad Anontune.


Da quanto affermano i suoi creatori, la piattaforma, dovrà dare la possibilità di combinare le possibilità di ascoltare gratuitamente le tracce offerte da canali come YouTube, MySpace, Yahoo!, Tumblr e siti di streaming.

In pratica, Anontune, diventerebbe col tempo un enorme contenitore musicale dotato di un motore di ricerca interno ed un player in grado di organizzare le playlist degli artisti.

C’è un “però”; difatti, il servizio, prevede la registrazione di un account con tanto di indirizzo mail e di conseguenza, l’anonimato, non esisterebbe più. Inoltre bisogna tenere gli occhi aperti a livello “sicurezza”.

Anontune, infatti, utilizza un applet Java eseguibile al fine di eseguire lo streaming dei brani.

Anontune

"Consigliamo, prima di utilizzare software che potrebbero modificare la configurazione del sistema operativo, di creare un’immagine del disco fisso ed eseguire un backup dei dati"

Nessun commento:

Posta un commento

L'archivio di TechnoGeek