Condizioni d'uso, diritti d'autore, disclaimer e commenti. Leggi il regolamento >>

Kickasstorrents: la Guardia di Finanza oscura il sito

sabato 26 maggio 2012

Dopo la chiusura volontaria avvenuta da parte dei gestori del famosissimo BTjunkie, continua la “strage” dei portali dedicati al file-sharing. La Guardia di Finanza di Cagliari ha inibito l'accesso dall'Italia al celebre sito Kickasstorrents dopo 7 anni di attività.



Al momento in cui scrivo il post, infatti, il portale risulta inaccessibile dall’Italia.

Ovviamente è sempre possibile bypassare l’oscuramento utilizzando DNS diversi (il blocco è stato eseguito a livello DNS) oppure collegandosi tramite proxy (vedi il link a fine post).

L’ordine di inibizione è partito da Cagliari ed è stato emesso dal sostituto Procuratore della Repubblica Giangiacomo Pilia come risultato dell’operazione denominata “Last Paradise”.

Kickasstorrents contiene circa 10 milioni di torrent e riceve, di media, 3 milioni di visite giornalmente. Il sito, infine, frutterebbe ai gestori la cifra di 8,5 milioni di Dollari l’anno.

http://anonymouse.org/cgi-bin/anon-www.cgi/http://kat.ph

"Consigliamo, prima di utilizzare software che potrebbero modificare la configurazione del sistema operativo, di creare un’immagine del disco fisso ed eseguire un backup dei dati"

Nessun commento:

Posta un commento

L'archivio di TechnoGeek