Condizioni d'uso, diritti d'autore, disclaimer e commenti. Leggi il regolamento >>

Kim Dotcom: ecco il video del suo arresto e la conferma di MegaBox

giovedì 16 agosto 2012


Ricorderete sicuramente il caso MegaUpload e tutte le polemiche relative all’arresto di Kim Dotcom. Il suo avvocato lo ha definito come “un’operazione incompetente, deplorevole, inadeguata, estremamente dura e disumana”. E intanto con un tweet, Dotcom, conferma la “nascita” di MegaBox entro il 2012.


L'operazione è stata portata a termine utilizzando due elicotteri, quattro auto della polizia ed i militari erano armati con fucili d'assalto e pistole automatiche...


Intanto, con questo tweet, Dotcom conferma l’apertura entro l’anno di MegaBox dichiarando: “I know what you are all waiting for. It’s coming. This year. Promise. Bigger. Better. Faster. 100% Safe and Unstoppable”.

So cosa state aspettando. Sta arrivando. Quest’anno. Promesso. Più grande. Migliore. Più veloce. Sicuro e inarrestabile al 100%”.

Sono queste le parole dell’ex founder di MegaUpload, Kim Dotcom, il quale si prepara a rientrare in scena, alla grande, con MegaBox.

"Consigliamo, prima di utilizzare software che potrebbero modificare la configurazione del sistema operativo, di creare un’immagine del disco fisso ed eseguire un backup dei dati"

2 commenti:

  1. E pensare che per processare Al Capone hanno avuto bisogno di ricorrere all'espediente dell' evasione fiscale.....Per Dotcom le Forze Speciali, mentre i Mascalzoni responsabili delle crisi globale, politici e banchieri in primis, continuano a lucrare indisturbati. La solita faccia aberrante del capitalismo Yankee (e non solo).

    RispondiElimina
  2. @mgy
    Non posso che darti completa ragione. Purtroppo anche all'esterno, come qua da noi, la "musica" non cambia e credo proprio non cambierà mai fino a che i nostri politici non guarderanno al bene italiano e non al proprio caro stipendio!

    RispondiElimina

L'archivio di TechnoGeek