Condizioni d'uso, diritti d'autore, disclaimer e commenti. Leggi il regolamento >>

DiskCryptor: una fork di TrueCrypt per criptare i dischi fissi

lunedì 1 ottobre 2012

DiskCryptor è una fork di TrueCrypt che consente di cifrare il disco fisso, oppure singole partizioni, tenendo così i propri dati lontani da occhi troppo indiscreti. Gli algoritmi di crittografia utilizzati sono AES, TwoFish nonchè Serpent.


Terminata l’installazione lanciamo il programma, selezioniamo il drive da criptare e clicchiamo sul pulsante “Encrypt”.

Nella finestra successiva dovremo, quindi, selezionare l'algoritmo di crittografia nonché se utilizzare il “Wipe Mode”.

Tale funzionalità impedisce che vengano recuperati i dati nel momento in cui vengono utilizzate apparecchiature specifiche per computer forensics (vedi il post OSForensics: analizzare, controllare e recuperare dati e password di un computer).

Terminata la scelta clicchiamo sul pulsante “Next”. A questo punto è necessario inserire la password e confermarla cliccando sul pulsante “OK” per proseguire ed iniziare il processo di cifratura.

Il procedimento può durare diversi minuti; il tempo varia a seconda delle dimensioni del drive selezionato.

E’ possibile visualizzare lo stato di avanzamento dalla barra posizionata nella parte inferiore della finestra.

Terminata la procedura sarà possibile montare e smontare l’unità cifrata tramite il pulsante “Mount/Unmount”.

Attenzione: dimenticando la password non sarà più possibile accedere all’unità criptata. Suggerisco, quindi, di eseguire il backup di tutti i files importanti prima di utilizzare il software.

Compatibile con Windows XP/Vista/7

DiskCryptor

"Consigliamo, prima di utilizzare software che potrebbero modificare la configurazione del sistema operativo, di creare un’immagine del disco fisso ed eseguire un backup dei dati"

2 commenti:

  1. "diversi minuti", si se hai un disco da 8 giga ...

    RispondiElimina
  2. @Danilo
    Si presume che non si abbia la necessità di criptare un intero disco fisso da 1/2 tera o più ma una partizione per tenere al sicuro una quantità "ragionevole" di files ;-)

    RispondiElimina

L'archivio di TechnoGeek