Condizioni d'uso, diritti d'autore, disclaimer e commenti. Leggi il regolamento >>

Anonymous: “Operazione Vendetta” per non dimenticare il 5 Novembre

mercoledì 7 novembre 2012

Ricorda, ricorda il cinque Novembre, polvere da sparo, tradimento e complotto. Non vedo alcuna ragione per cui la congiura delle polveri dovrebbe mai essere dimenticata”. E’ la celebre filastrocca recitata durante i festeggiamenti della giornata dedicata al rivoluzionario mascherato Guy Fawkes il quale, a mezzanotte del 5 Novembre 1605, venne arrestato mentre stava per fare esplodere la Camera dei Lord. Anonymous ricorda e, con una raffica di attacchi DDoS, mette offline molti siti.



All'alba del 5 Novembre, infatti, Anonymous ha colpito i più disparati bersagli partendo dal sito ufficiale del Governo australiano, passando dalla NBC americana, “visitando” il sito di Lady Gaga e anche Telecom Italia.

Tra gli obiettivi è stato colpito anche il famoso sito per l'archiviazione e la condivisione di immagini, ImageShack.

Su Pastebin Anonymous scrive: “Il sito è completamente nostro. Abbiamo il controllo fisico di tutti i suoi server. Lo avremo per anni”.

Il gruppo hacktivista ha trafugato dalla piattaforma pagine di codice, indirizzi di posta elettronica nonchè le password cifrate degli utenti.

Attraverso una nota diramata da PayPal, dopo aver eseguito un’approfondita analisi interna, nessun account sarebbe stato violato da Anonymous.


Dal profilo Twitter di @Par_AnoIA sono inoltre partite delle rivendicazioni relative alla pubblicazione di diversi documenti riservati provenienti dai database della “Organization for Security and Co-operation in Europe” che tratterebbero delle elezioni presidenziali americane nonché di imbrogli elettorali in Ucraina.

Tramite Facebook, infine, Anonymous ha dichiarato di effettuare una marcia sui simboli governativi londinesi in ricordo delle gesta di Guy Fawkes.

"Consigliamo, prima di utilizzare software che potrebbero modificare la configurazione del sistema operativo, di creare un’immagine del disco fisso ed eseguire un backup dei dati"

Nessun commento:

Posta un commento

L'archivio di TechnoGeek