Condizioni d'uso, diritti d'autore, disclaimer e commenti. Leggi il regolamento >>

Come verificare a quali siti puntano i link degli URL abbreviati

venerdì 21 dicembre 2012

Gli URL abbreviati sono una grande comodità soprattutto per chi gestisce dei blog oppure per chi desidera condividerli nei social network. Il problema principale di questo servizio, però, è che non è possibile verificare in anticipo il sito a cui si verrà reindirizzati mettendo così a serio rischio la sicurezza del proprio computer.


Con questo post vogliamo proporvi due siti e un’estensione che consentono di verificare i veri link a cui puntano quelli abbreviati.

I due servizi, come l’add-on, sono assolutamente semplici da utilizzare.

LongURL: è sufficiente copiare ed incollare l’URL accorciato nel text-box dedicato cliccando, quindi, sul pulsante “Expand”.
Il servizio è in grado si verificare i link brevi creati con servizi quali tinyurl.com, bit.ly, snipurl.com, tweetburner.com, metamark.net, url.ie, yep.it ed altri ancora.

Unshorten: anche in questo caso, come nel precedente, è sufficiente copiare ed incollare l’URL accorciato nell’apposito text-box cliccando, quindi, sul pulsante “Unshorten It!”.

E’ possibile, infine, utilizzare quest’ultimo servizio con Chrome installando l’estensione dedicata e cliccando con il pulsante destro su qualsiasi URL accorciato.

Unshorten (add-on per Chrome)

Grazie ai due servizi online, e all’estensione, sarà così possibile verificare (e tenersi alla larga) eventuali siti che potrebbero iniettare nel sistema operativo codice malevolo.

"Consigliamo, prima di utilizzare software che potrebbero modificare la configurazione del sistema operativo, di creare un’immagine del disco fisso ed eseguire un backup dei dati"

Nessun commento:

Posta un commento

L'archivio di TechnoGeek