Condizioni d'uso, diritti d'autore, disclaimer e commenti. Leggi il regolamento >>

Guida a configurare Chrome, Firefox ed Internet Explorer per avviarli di default in modalità “Incognito”

venerdì 22 febbraio 2013


La modalità “Incognito” (Anonima per Firefox e InPrivate per Internet Explorer) non offre una protezione completa della Privacy ma può prevenire il salvataggio di cookies, cronologia, password, preferenze ed altro ancora affinchè l’utilizzatore possa condividere il computer con altre persone senza che queste possano verificare l’attività svolta in Rete. Vediamo come configurare Chrome, Firefox ed Internet Explorer affinchè si possano avviare automaticamente sempre in tale modalità.



Google Chrome 
Identifichiamo il collegamento del browser e con il tasto destro del mouse, dal menu a tendina, selezioniamo la voce “Proprietà”.

Aggiungiamo la seguente istruzione (senza virgolette) alla voce “Collegamento” prestando attenzione a lasciare uno spazio libero nella riga prima di inserirla:

-incognito

Click per ingrandire l'immagine


Clicchiamo ora sul pulsante “Applica” ed “OK” per salvare le modifiche apportate.


Mozilla Firefox 
Firefox consente di abilitare automaticamente la modalità “Incognito” direttamente dal browser. Avviamo il browser, clicchiamo sul pulsante “Firefox” e selezioniamo la voce “Opzioni”.

Spostiamoci nella scheda “Privacy” e, alla voce “Impostazioni cronologia”, scegliamo “Non salvare  la cronologia”.

Click per ingrandire l'immagine


In questo modo il browser utilizzerà le stesse impostazioni che utilizza nella navigazione in incognito senza però visualizzarne l’interfaccia.


Internet Explorer
Per quanto riguarda Internet Explorer, per attivare di default la navigazione in incognito, è necessario aggiungere un’istruzione al collegamento del browser come per Chrome.

Identifichiamo il collegamento, clicchiamo con il pulsante destro del mouse sullo stesso e selezioniamo la voce “Proprietà” dal menu a tendina.

Aggiungiamo la seguente istruzione (senza virgolette) alla voce “Collegamento” prestando attenzione a lasciare uno spazio libero nella riga prima di inserirla:

-private”.

Click per ingrandire l'immagine


Clicchiamo sul pulsante “Applica” e, quindi, su “OK” per confermare le modifiche apportate.

"Consigliamo, prima di utilizzare software che potrebbero modificare la configurazione del sistema operativo, di creare un’immagine del disco fisso ed eseguire un backup dei dati"

Nessun commento:

Posta un commento

L'archivio di TechnoGeek