Condizioni d'uso, diritti d'autore, disclaimer e commenti. Leggi il regolamento >>

Watch This: monitorare le modifiche alle cartelle e ricevere i report via mail

sabato 16 marzo 2013

Se il computer viene condiviso da più persone può essere molto importante tenere sotto controllo determinate cartelle, monitorando le modifiche apportate ai files, per essere sempre aggiornati sul loro stato. Watch This permette di eseguire tale operazione con la possibilità di essere avvisati via mail sulle modifiche eseguite.



Al primo avvio sarà necessario inserire le credenziali della casella postale affinchè possano essere inviati i report.

Dovremo quindi inserire l'indirizzo di invio, username, password, il server SMTP in uscita e la porta relativa al protocollo SMTP.

Cliccando sul pulsante “Save” verranno salvate le modifiche. Al fine di configurare il monitoraggio bisogna innanzitutto attribuire il nome dell'operazione (ad esempio Verifica cartella lavoro) cliccando sul pulsante “+”, identificato sotto la colonna “Jobs”, inserendo un nome e confermando tramite il pulsante “Submit”.

Cliccando invece sul pulsante “+”, sotto la sezione “Watched Folders In Job”, è possibile aggiungere i percorsi delle cartelle che si desidera vengano monitorate.

Eseguito anche questo passaggio è sufficiente inserire l’indirizzo mail a cui inviare i report.

Per eseguire tale operazione si utilizza nuovamente il pulsante “+” posto, questa volta, sotto la sezione “Email Addresses”.

Nella parte destra troviamo anche uno spazio che consente di personalizzare l'oggetto nonchè il contenuto della mail.

Infine, nella sezione “Job Settings”, è possibile attivare o disattivare il processo impostato e specificare ogni quanto tempo la mail deve essere inviata all’indirizzo impostato in precedenza.

Così facendo tutte le modifiche effettuate dagli utenti alla cartella monitorata saranno notificate all’indirizzo specificato e sarà possibile avere la situazione sotto controllo.

Compatibile con Windows XP/Vista/7/8

Watch This

"Consigliamo, prima di utilizzare software che potrebbero modificare la configurazione del sistema operativo, di creare un’immagine del disco fisso ed eseguire un backup dei dati"

Nessun commento:

Posta un commento

L'archivio di TechnoGeek