Condizioni d'uso, diritti d'autore, disclaimer e commenti. Leggi il regolamento >>

Guida ad impostare Twitter come feed reader

sabato 29 giugno 2013

Abbiamo già presentato Feedly, un’ottima alternativa a Google Reader, che consente senza alcun dubbio di sopperire a quello che è stato l’aggregatore di notizie più utilizzato dagli internauti. E’ possibile però trasformare anche Twitter in un feed reader. Vediamo come fare.


Premessa 
Una funzionalità che forse non tutti voi conosceranno, o non avranno mai utilizzato, sono le “liste” di Twitter. Tali liste, infatti, consentono di creare veri e propri gruppi di notizie con la possibilità, per ognuno di loro, di assegnare un argomento specifico (ad esempio informatica, tecnologia, telefonia, musica e via discorrendo).

La limitazione dei 140 caratteri per i tweet, inoltre, rende i contenuti inseriti decisamente essenziali ed immediati nella comprensione.

Creazione delle liste
Per creare una nuova lista è sufficiente cliccare sull’icona a forma di ingranaggio, identificata nella parte superiore destra della finestra, e selezionare la voce “Liste” dal menu dedicato.

Il secondo step è cliccare sul pulsante “Crea una lista” specificandone il nome, la tipologia e prestando attenzione ad impostarla come “privata”.

Aggiunta dei feed
Come terzo passaggio, al fine di aggiungere un account Twitter ad una delle liste create, è sufficiente cercare l’argomento di interesse, cliccare sul pulsante accanto a “Segui” e selezionare la voce “Aggiungi o rimuovi dalle liste” avendo cura di selezionare quella corretta.

Ecco che potremo aggiungere siti dedicati all’informatica come ad esempio il blog “Benzene 4 Ever” (@Benzene4ever), ad Android (@Androidiani) oppure ad Apple “The Apple Lounge” (@Theapplelounge) e così via.

Sfruttare al meglio l’aggregatore
Sebbene l’interfaccia Web di Twitter sia a nostro parere molto chiara, al fine di sfruttare al meglio le capacità del nostro nuovo feed reader, consigliamo di utilizzare alcune soluzioni di terze parti.

Per quando riguarda la versione Web potete provare TweetDeck che dispone di un’interfaccia grafica semplice ed intuitiva mentre per Android è possibile installare Plume o HootSuite.

Infine, per iOS, potete testare Twitterific oppure TweetBot.

"Consigliamo, prima di utilizzare software che potrebbero modificare la configurazione del sistema operativo, di creare un’immagine del disco fisso ed eseguire un backup dei dati"

Nessun commento:

Posta un commento

L'archivio di TechnoGeek