Condizioni d'uso, diritti d'autore, disclaimer e commenti. Leggi il regolamento >>

Malwarebytes Anti-Exploit: proteggere browser e software dalle vulnerabilità

venerdì 28 giugno 2013

Da pochi giorni, la nota società Malwarebytes, ha acquisito “ZeroVulnerabilityLabs” una società di ricerca e sviluppo in sistemi di sicurezza informatica contro gli exploit (vulnerabilità informatiche) nota per il software ExploitShield. E’ stato così sviluppato un nuovo software, denominato “Malwarebytes Anti-Exploit”, per il momento ancora in fase beta.



Il programma ha la funzione di proteggere i browser quali Chrome, Firefox, Internet Explorer ed Opera, i relativi plug-in nonché i principali software da eventuali bug che potrebbero veicolare attacchi informatici e, quindi, malware.

Terminata l’installazione viene attivata la protezione in real-time per i software supportati in modo che, una volta avviati, vengano protetti.

La finestra principale dispone di quattro schede:

  1. General: visualizza il numero delle applicazioni in esecuzione e messe in sicurezza, i tentativi di attacchi bloccati (voce Blocked exploit attempts) nonché i files in quarantena (voce Files quarantined). 
  2. Shield: sono elencati tutti i programmi installati nel disco fisso che possono essere protetti dal software. 
  3. Logs: nel momento in cui si avvia un software, supportato da Malwarebytes Anti-Exploit, viene visualizzata la notifica “Nome applicazione is now protected”. 
  4. Exclusions: al momento in cui scriviamo l’articolo, l’opzione, non è abilitata. 

Da notare che è possibile sospendere la protezione in qualsiasi momento cliccando sul pulsante “Stop Protection”.

Attenzione
Malwarebytes Anti-Exploit non deve essere considerato un antivirus ma solamente un programma di sicurezza da affiancare al già presente prodotto antivirale. 

Compatibile con Windows XP/Vista/7/8

Malwarebytes Anti-Exploit (versione beta)
Forum

"Consigliamo, prima di utilizzare software che potrebbero modificare la configurazione del sistema operativo, di creare un’immagine del disco fisso ed eseguire un backup dei dati"

Nessun commento:

Posta un commento

L'archivio di TechnoGeek