Condizioni d'uso, diritti d'autore, disclaimer e commenti. Leggi il regolamento >>

Encoding Decoding Free: cifrare files prevenendo attacchi “Brute Force”

sabato 17 agosto 2013

Encoding Decoding Free è un ottimo software, gratuito, che consente di criptare e decriptare documenti contenenti dati sensibili. Si rivela essere un programma particolarmente sicuro in quanto si oppone ai metodi più comuni di decriptazione utilizzati dal sistema “Brute Force”.



Criptare un file 
Avviamo il programma e selezioniamo il documento da blindare trascinandolo semplicemente sul lucchetto aperto per criptarlo.

La finestra che si apre consente di scegliere tra 6 sistemi di codifica differenti:

  • Standard 
  • Ultra 
  • Ultra 3 
  • AES a 128 bit 
  • AES a 192 bit 
  • AES a 256 bit 

I primi tre sono protocolli di sicurezza inventati dagli sviluppatori del software e vengono elencati in ordine di sicurezza. Suggeriamo, visto che la codifica è molto veloce, di selezionare il più sicuro e cioè “Ultra 3” che utilizza chiavi multiple di codifica pubbliche.

Digitiamo, a questo punto, due volte la password che blinderà il nostro file. Durante la digitazione vedremo, nella parte sinistra, un indicatore che ne valuterà il livello di sicurezza.

Cliccando sul pulsante “Ok” verrà avviato il criptaggio e, una notifica, ci avvertirà della fine del procedimento.

Il file criptato verrà salvato nella stessa cartella in cui risiede l’originale: l’icona avrà la forma di un lucchetto mentre, l’estensione, avrà come suffisso “.cdu3”.


Decriptare un file
Per decriptare un file blindato con Encoding Decoding Free è necessario che, sul computer di destinazione (ammesso che si vogliano trasferire i files criptati su più computer), sia installato il programma.

Avviamo il programma, trasciniamo il documento cifrato sul lucchetto chiuso nella finestra principale del software (oppure facciamo un doppio click sulla sua icona) e digitiamo la password selezionata in precedenza.

Da notare che, se inseriamo la password corretta, il file verrà decodificato e salvato nel suo formato originale mentre, inserendone una errata, verrà decodificato ugualmente ma provando ad aprirlo con il programma associato non sarà assolutamente possibile leggerlo.


Perché Encoding Decoding Free sembra che decripti il file ugualmente?
Il fatto che Encoding Decoding Free “finga” di decriptare il file è, in realtà, un sistema di sicurezza in quanto così facendo vengono bloccati i software automatici “Brute Force” che tentano di forzare la codifica per tentativi.

E appunto, dato che il file all’apparenza sembra essere stato decodificato, il programma che tenta il “Brute Force” smette di lavorare lasciando il malintenzionato con un file assolutamente inutilizzabile.


Integrazione con “Esplora Risorse” 
Per finire un dettaglio non da poco che può far risparmiare tempo prezioso all’utente: Encoding Decoding Free si integra con “Esplora Risorse” di Windows facendolo risultare utilizzabile anche quando il software non è avviato.

Facendo click con il tasto destro del mouse su un qualsiasi file viene visualizzata, nel menu contestuale, la voce “Codifica/Decodifica File…” che consente di inviare il documento selezionato direttamente al programma di cifratura.


Attenzione 
Perdere o non ricordarsi più la password significa perdere in maniera definitiva ed irreversibile i dati criptati in precedenza!

Compatibile con Windows XP/Vista/7/8

Encoding Decoding Free

"Consigliamo, prima di utilizzare software che potrebbero modificare la configurazione del sistema operativo, di creare un’immagine del disco fisso ed eseguire un backup dei dati"

Nessun commento:

Posta un commento

L'archivio di TechnoGeek