Condizioni d'uso, diritti d'autore, disclaimer e commenti. Leggi il regolamento >>

Google Plus: come bloccare l’utilizzo del nostro nome e del nostro viso nelle pubblicità

venerdì 18 ottobre 2013

Da pochi giorni, Google, ha deciso di intraprendere una strategia pubblicitaria nota come “Consigli condivisi” visualizzando il nome e la foto degli utenti Google+ nelle varie pubblicità relative a contenuti sui quali si è cliccato sul pulsante “+1” oppure in cui si è lasciato un commento. Dopo aver visto come tutelarsi dalle ricerche di Facebook, oggi, vi segnaliamo come impedire l’utilizzo del nostro nome e del nostro viso nelle pubblicità del social network di Mountain View.


La nuova funzionalità verrà attivata dall’11 Novembre 2013 e l’impostazione sarà attiva per default per ogni utente iscritto a Google Plus tranne per i minorenni per i quali non è stata prevista.

Questa nuova introduzione ha suscitato non poche polemiche (come del resto quella di Facebook) tanto che molti utenti, per protesta, hanno inserito come foto del proprio profilo Google+ il viso di Eric Schmidt, Presidente del CDA di Google, ideatore dei “Consigli condivisi”.

Per impedire a Google che utilizzi il nostro nome ed il nostro viso a scopo pubblicitario è sufficiente collegarsi a questa pagina, scorrerla verso il basso e rimuovere il flag dalla voce “A seconda della mia attività, Google può mostrare il nome e la foto del mio profilo nei consigli condivisi che vengono visualizzati negli annunci”.

A questo punto basta confermare cliccando sul pulsante “Salva” per rendere effettive le modifiche apportate.

"Consigliamo, prima di utilizzare software che potrebbero modificare la configurazione del sistema operativo, di creare un’immagine del disco fisso ed eseguire un backup dei dati"

Nessun commento:

Posta un commento

L'archivio di TechnoGeek