Condizioni d'uso, diritti d'autore, disclaimer e commenti. Leggi il regolamento >>

La GDF blocca portali di file-sharing per “colpa” di Checco Zalone

mercoledì 20 novembre 2013

La Procura di Roma ha disposto il blocco di diversi cyberlocker, accusati di violazione di diritti d'autore, a causa dell'ultimo film di Checco Zalone. Tra questi il già conosciuto Vkontakte.


La "lista nera" però va ben oltre il social network russo Vkontakte. Nella black list troviamo infatti anche Movshare.net, Nowdownload.ch, Nowvideo.ch, Topvideo.tv, Upshared.com, Usefile.com, Videopremium.tv nonché Rapidgator che, ricordiamo, era già stato bloccato tempo addietro.

La denuncia delle violazioni è partita dalla Major Medusa in difesa dell'ultimo film di Checco Zalone condiviso illegalmente sul social network russo.

Non essendo possibile applicare un blocco mirato solamente alle pagine che ospitano il file in questione, è stato imposto un blocco totale del dominio compresi gli account degli utenti che utilizzano legittimamente i vari portali, anche pagando, per caricare i propri documenti.

Ci troviamo quindi, innanzitutto, davanti ad un problema tecnologico in quanto viene “punito” un intero portale utilizzato per violare i diritti d'autore indipendentemente dal fatto che non sia stato sviluppato per quel determinato motivo come può essere il caso del social network Vkontakte.

Secondariamente vi è un problema legale in quanto si tratta di una misura restrittiva che prevede un processo e che non è risultato di alcuna sentenza, almeno per il momento.

Il blocco, infine, è stato imposto a livello DNS e quindi risulta essere molto semplice aggirare la censura modificandli (vedi la guida dedicata), passando tramite Proxy oppure utilizzando TOR.

Insomma: la restrizione, oltre ad essere sproporzionata, potrebbe essere anche inefficace.

"Consigliamo, prima di utilizzare software che potrebbero modificare la configurazione del sistema operativo, di creare un’immagine del disco fisso ed eseguire un backup dei dati"

Nessun commento:

Posta un commento

L'archivio di TechnoGeek