Condizioni d'uso, diritti d'autore, disclaimer e commenti. Leggi il regolamento >>

Come proteggersi da CryptoLocker e altri ransomware

lunedì 17 marzo 2014

CryptoLocker è uno tra i più diffusi e recenti ransomware. Si tratta in pratica di una tipologia di virus che, nel momento in cui viene iniettato nel sistema operativo, lo prende in “ostaggio” bloccando e crittografando con chiave RSA a 2048 bit i files personali senza che l'utente sia più in grado aprirli.


Quando il computer è stato infettato, CryptoLocker, visualizza un messaggio informando l'utente di quanto è successo e chiedendo un riscatto pari a 300 Euro da pagarsi entro le 72 ore successive. Se non viene eseguita alcuna transazione, i files privati, non potranno più essere recuperati.

CryptoLocker si nasconde come allegato proveniente da aziende note sotto la forma di un PDF ma che, osservandolo bene da vicino, tale non è in quanto l'estensione del file è “.pdf.exe” e, quindi, un eseguibile.

Come già anticipato, decriptare i files bloccati senza essere in possesso della chiave di crittografia, risulta impossibile.

La cosa migliore quindi, per prevenire la situazione, è quella di eseguire un backup di tutti quei dati ritenuti importanti nonché creare un'immagine del disco fisso in modo tale da poter ripristinare il tutto qualora si venisse infettati da CryptoLocker o altri ransomware.

Esistono anche programmi sviluppati ad hoc per proteggere il computer da CryptoLocker ed altri ransomware come i due seguenti.

CryptoPrevent 
CryptoPrevent è disponibile nella versione portable e standard. La sua funzione è quella di monitorare e proteggere le aree del sistema operativo conosciute per essere attaccate dal virus CryptoLocker e da altri ransomware.

Al fine di applicare la protezione al sistema è sufficiente lanciare il programma e cliccare sul pulsante "Apply".

Compatibile con Windows XP/Vista/7/8/8.1

CryptoPrevent


HitmanPro.Alert 
HitmanPro.Alert è un altro software destinato alla sicurezza che si integra con il browser per avvisare l'utente quando operazioni di home banking o transazioni finanziarie che vengono eseguite in Rete non sono sicure.

Con la versione beta di HitmanPro.Alert 2.5, gli sviluppatori, hanno inoltre aggiunto al software una nuova funzionalità denominata “CryptoGuard” la quale esegue un monitoraggio del sistema operativo con lo scopo di proteggerlo da eventuali attacchi.

Per utilizzare il software è sufficiente installarlo ed avviarlo. Nella finestra iniziale del programma clicchiamo sul pulsante "Settings" e, nella finestra delle opzioni, assicuriamoci che la funzionalità “CryptoGuard” sia abilitata (Enabled).

Compatibile con Windows XP/Vista/7/8/8.1

HitmanPro.Alert

"Consigliamo, prima di utilizzare software che potrebbero modificare la configurazione del sistema operativo, di creare un’immagine del disco fisso ed eseguire un backup dei dati"

Nessun commento:

Posta un commento

L'archivio di TechnoGeek