Condizioni d'uso, diritti d'autore, disclaimer e commenti. Leggi il regolamento >>

Maxi operazione della G.D.F.: 46 portali di file-sharing sequestrati

mercoledì 5 marzo 2014

La Guardia di Finanza ha sequestrato 46 domini con l'accusa di violazione dell'articolo 171 ter, comma 2, della legge 633 1941 sul diritto d'autore. I portali avrebbero messo a disposizione streaming e download di contenuti soggetti a copyright.


L'avvocato Fulvio Sarzana, primo ad aver riportato la notizia in Rete, ha sottolineato che: “Non viene contestato ai titolari dei portali il reato di ricettazione che, nell'ultimo anno, aveva trovato ingresso in alcuni provvedimenti di sequestro preventivo attinente il diritto d'autore”.

Già se ne parla come una tra le più imponenti operazioni condotte dalle autorità italiane contro la pirateria e la lista è sicuramente d'effetto:

21bit.org, 7tv.org, avatarfilm.jimdo.com, casa-cinema.tv, cinemauno.biz, dopaminatorrent.com, eurostreaming.org, filmgratisonline.org, filminstreaming.eu, filmstreamita.tv, italian-stream.com, italianstreaming.info, italiastarfilm.com, magicstreaming.net, onestreaming.org, papystreaming.com, peliculamos.net, scarilandia.jimdo.com, serietvsubita.org, streamhero.net, streamingdb.tv, streamita.net, truepirates.nl, www.casacinemaz.net, www.cineblog01.net, www.cinemapertutti.com, www.download46.com, www.eurostreaming.org, www.film-stream.tv, www.filmakerz.org, www.filmitalia.tv, www.filmnuovistreaming3.com, www.filmsenzalimiti.net, www.filmxtutti.org, www.gorillablog01.co, www.guardafilm.me, www.italiafilms.tv, www.mondotorrent.eu, www.piratestreaming.tv, www.robinfilm.tv, www.streaming-italiano.org, www.streaming-vk-ita.com, www.streamingcity.net, www.streamingupdate.tv, www.universfilms.com, www.atchfreemovies.ch.

Tali domini sono ancora raggiungibili dall'Italia ma, in attesa che i diversi Provider applichino i filtri disposti dalle autorità, i gestori hanno iniziato a prendere già precauzioni trasferendo i portali su domini alternativi.

Ad ogni modo sembrerebbe impossibile per le autorità controllare e “sopprimere” il fenomeno del file-sharing. Lo dimostrano diversi casi come quello di The Pirate Bay (forse il più eclatante) che, dopo il primo sequestro, ha sparso nel mondo diversi mirror.

"Consigliamo, prima di utilizzare software che potrebbero modificare la configurazione del sistema operativo, di creare un’immagine del disco fisso ed eseguire un backup dei dati"

Nessun commento:

Posta un commento

L'archivio di TechnoGeek