Condizioni d'uso, diritti d'autore, disclaimer e commenti. Leggi il regolamento >>

Tre software per sincronizzare audio e video se non coincidono

sabato 22 marzo 2014

Può succedere che, scaricando un video dalla Rete, l'audio non sia sincronizzato con le immagini del video in quanto in ritardo o in anticipo rispetto quest'ultimo. E' possibile intervenire e risolvere il problema utilizzando tre programmi diversi.


YAAI (Yet Another Avi Info) 
YAAI è un software, gratuito e disponibile nella versione portable, che consente di intervenire a livello audio e video su files in formato AVI.

Avviamo YAAI ed indichiamo il percorso del video da sincronizzare. Verrà visualizzata una finestra in cui dovremo selezionare la scheda "Sync Audio" ed identificare la sezione "Delay Video/Audio".

Se l'audio risulta essere in ritardo rispetto al video, per sincronizzarlo, è necessario agire sui pulsanti "+1" oppure "+0.01". Al contrario, se l'audio risulta essere in anticipo, basta utilizzare i pulsanti "-1" oppure "-0.01".

Terminata la modifica clicchiamo sul pulsante "Apply" per salvare il lavoro. Il filmato verrà automaticamente riprodotto nel player integrato in modo tale da poter verificare quanto ottenuto.

Nel momento in cui si è soddisfatti della sincronizzazione è possibile salvare il video modificato chiudendo l'interfaccia del programma e, nella finestra di notifica proposta "Do you want to keep the changes done to the avi file?", rispondere positivamente agendo sul pulsante “Yes”.

YAAI

VLC (VideoLAN) 
Anche VLC consente di sincronizzare l'audio con il video.

Nel momento in cui il filmato viene riprodotto è sufficiente digitare sulla tastiera il pulsante “J” al fine di ritardare l'audio rispetto al video oppure il pulsante “K” per anticiparlo.

Da tenere presente che ogni pressione del relativo tasto corrisponde ad una variazione di 50ms. Il risultato finale si potrà vedere in tempo reale sul video in riproduzione.

VLC

MPC (Media Player Classic) 
Anche in questo caso la sincronizzazione avviene in maniera molto semplice ma non è possibile visualizzare il risultato finale in tempo reale come succede con VLC.

Apriamo il video e, nella barra dei menu, clicchiamo sulla voce Visualizza/Opzioni. Nella finestra visualizzata espandiamo, nel menu a sinistra, la voce “Filtri interni” e selezioniamo l'opzione "Audio Switcher".

A questo punto non ci resta che attivare la funzione "Spostamento audio (ms)" inserendo un flag nel check-box dedicato ed agire sui pulsanti a forma di freccia per anticipare o ritardare l'audio rispetto al video.

Al fine di verificare il risultato è necessario cliccare sui pulsanti “Applica” e “OK” nonché riprodurre il filmato.

Media Player Classic

"Consigliamo, prima di utilizzare software che potrebbero modificare la configurazione del sistema operativo, di creare un’immagine del disco fisso ed eseguire un backup dei dati"

Nessun commento:

Posta un commento

L'archivio di TechnoGeek