Condizioni d'uso, diritti d'autore, disclaimer e commenti. Leggi il regolamento >>

Firefox: come rimuovere plugin ed estensioni inutilizzate

sabato 12 aprile 2014

Alcune estensioni e plugin di Firefox, ogni tanto, non si possono disinstallare ma semplicemente disattivare. In questa guida vediamo come procedere per eseguire una “pulizia” forzata di quei componenti che non vengono utilizzati.


Plugin 
Dopo la disinstallazione di software dal computer è possibile che alcuni di questi lascino tracce all'interno della sezione dedicata ai plugin di Firefox.

Tale situazione fa in modo che i plugin rimasti dopo la disinstallazione non si possano più eliminare ma solamente disattivare. Per rimuoverli completamente digitiamo nella barra degli indirizzi l'istruzione “about:plugins” (senza virgolette) e diamo invio.

Cerchiamo ora il plugin d'interesse, troviamo il percorso del suo file (solitamente si tratta di una DLL) e cancelliamola manualmente.

Chiudendo Firefox e riavviandolo non dovremo più trovare quel plugin in quanto eliminato.


Estensioni
Su alcune estensioni, anche se presente il pulsante “Rimuovi” che dovrebbe consentirne la disinstallazione, quest'ultimo può risultare disattivato.

Al fine di cancellare l'add-on è quindi necessario spostarsi nel menu “Aiuto” e selezionare la voce “Risoluzione dei problemi” oppure accedere dalla barra degli indirizzi digitando l'istruzione “about:support” (senza virgolette) e dando l'invio.

A questo punto clicchiamo sul pulsante “Mostra cartella” ed accediamo alla cartella “Extensions” in cui si dovrebbero trovare la maggior parte delle estensioni installate.

I nomi delle cartelle e dei file nel formato “Xpi” sono abbastanza incomprensibili però, se facciamo riferimento all’ID che è possible recuperare dalla finestra relativa alle "Informazioni di base" alla voce "Estensioni", si è in grado di capire di quale si tratta.

E' sufficiente ora cancellare il file o la cartella corretta per eliminare l’estensione che in precedenza non era possibile rimuovere.

"Consigliamo, prima di utilizzare software che potrebbero modificare la configurazione del sistema operativo, di creare un’immagine del disco fisso ed eseguire un backup dei dati"

1 commento:

L'archivio di TechnoGeek