Condizioni d'uso, diritti d'autore, disclaimer e commenti. Leggi il regolamento >>

Android: come cambiare i DNS per accedere ai siti bloccati dall’Italia

venerdì 31 ottobre 2014

Dopo aver visto cosa sono e come modificare i DNS su Windows 7 oggi vediamo come modificare quelli su un dispositivo Android sia sulla connessione Wi-Fi che su quella mobile. Questa procedura consente anche in mobilità di bypassare eventuali siti bloccati dal nostro Paese.


Connessione Wi-Fi 
Accediamo al menu dedicato al Wi-Fi nelle impostazioni del telefono. Teniamo premuto a lungo sul nome della connessione che desideriamo modificare.

Quando compare la finestra di notifica tappiamo sulla voce "Modifica config. di rete".

Abilitiamo ora l'opzione "Mostra opzioni avanzate" tramite un flag.

Cerchiamo il campo "Impostazioni IP" e selezioniamo la voce "Statico".

Nei campi "DNS 1" e "DNS 2" inseriamo gli indirizzi dei nuovi DNS e salviamo le modifiche effettuate tappando sul pulsante "Salva".

Nota 
Utilizzando questa procedura la navigazione non avverrà più tramite il DHCP del router bensì attraverso un indirizzo IP fisso. 


Connessione mobile 
Per modificare i DNS di una connessione mobile le cose sono un po' più complicate in quanto, Android, non prevede procedure in merito.

Bisogna quindi installare applicazioni di terzi ed avere i permessi di root.

Scarichiamo ed installiamo l'applicazione DNS Changer dal Play Store.

Terminata la solita procedura avviamola e clicchiamo sul pulsante "Select from list of DNS".

A questo punto scegliamo i DNS che preferiamo.

Terminata la selezione confermiamo la modifica tappando sul pulsante "SET".

"Consigliamo, prima di utilizzare software che potrebbero modificare la configurazione del sistema operativo, di creare un’immagine del disco fisso ed eseguire un backup dei dati"

Nessun commento:

Posta un commento

L'archivio di TechnoGeek