Condizioni d'uso, diritti d'autore, disclaimer e commenti. Leggi il regolamento >>

Windows 10: guida all'installazione su VirtualBox

martedì 7 ottobre 2014

Dopo aver pubblicato le novità introdotte e download della Technical Preview con questo post vi spieghiamo passo dopo passo come installare la Technical Preview utilizzando VirtualBox, il software che consente di creare e gestire le macchine virtuali senza modificare la configurazione del sistema operativo.


VirtualBox 
Innanzitutto è necessario scaricare il software VirtualBox collegandosi a questo link. Terminato il download procedere con la normale installazione.

Procedura di installazione di Windows 10 
Scaricare innanzitutto l'ISO di Windows 10 Technical Preview dal post Windows 10: novità introdotte e download della Technical Preview.

1. Avviare VirtualBox
2. Creare una nuova macchina virtuale cliccando sul pulsante "Nuova"
3. Indicare Windows 10 nel campo "Nome", scegliere "Microsoft Windows" alla voce "Tipo" e "Windows 8.1 32 bit" oppure "Windows 8.1 64 bit" dal menu "Versione" a seconda se è stata scaricata l'ISO a 32 bit oppure quella a 64 bit
4. Destinare almeno 1024 MB di RAM (equivalente ad 1 GB) a Windows 10 agendo dalla finestra "Dimensione della memoria". Consigliamo ad ogni modo di destinarne 2048 MB (equivalenti a 2 GB) se sul sistema operativo reale ne sono presenti almeno 4 GB
5. Richiedere la creazione di un disco fisso virtuale alla voce "Crea subito un disco fisso virtuale"
6. Indicare il formato "VDI" per il disco fisso virtuale
7. Selezionare l'opzione "Allocato dinamicamente"
8. Destinare 40 GB al disco fisso virtuale e cliccare sul pulsante “Crea”
9. Selezionare, dalla finestra principale di VirtualBox, la macchina virtuale appena predisposta evidenziandola con un solo click del mouse. Cliccare quindi sul pulsante "Impostazioni"
10. Nella sezione "Sistema" verificare che: 

  • a) nella scheda “Scheda madre” la casella "Abilita I/O APIC" sia flaggata 
  • c) nella scheda "Processore" sia flaggata la voce "Abilita PAE/NX" 
  • d) nella scheda "Accelerazione" siano abilitate le opzioni "Abilita VT-x/AMD-V" nonchè "Abilita paginazione nidificata"
Qualora le due opzioni non fossero utilizzabili sarà necessario riavviare il sistema operativo reale, accedere al "BIOS/UEFI" ed attivare il supporto per la virtualizzazione avanzata.

11. Nella sezione "Schermo" flaggare le caselle "Abilita accelerazione 3D" e "Abilita accelerazione video 2D". Procedere portando lo slider relativo alla "Memoria video" alla completa destra in modo tale da assegnare il quantitativo di memoria massimo alla scheda video virtuale
12. Nella sezione "Rete" alla voce “Connessa a”, se presente una rete LAN nel sistema operativo reale, è possibile scegliere "Scheda con bridge". In questo modo la macchina virtuale Windows 10 diventerà parte integrante della rete locale. Le risorse saranno quindi condivise e risulteranno accessibili in LAN.

Terminati tutti questi step cliccare sul pulsante “OK”

13. Avviare la macchina virtuale Windows 10 cliccando sul pulsante "Avvia"
14. Alla comparsa della finestra "Seleziona il disco d’avvio" sarà necessario indicare la ISO della Technical Preview scaricata precedentemente

Arrivati a questo punto inizierà la procedura di installazione vera e propria della versione di anteprima di Windows 10.

Dovrete selezionare l'italiano come formato della data e dell'ora "Time and currency format", il layout di tastiera italiano e quindi optare per l'installazione personalizzata selezionando la voce "Custom: Install Windows only (advanced)" indicando il disco virtuale da 40 GB come supporto di destinazione ed attendendo il termine di tutto il procedimento.

Per il Product Key fate riferimento al post Windows 10: novità introdotte e download della Technical Preview.

"Consigliamo, prima di utilizzare software che potrebbero modificare la configurazione del sistema operativo, di creare un’immagine del disco fisso ed eseguire un backup dei dati"

Nessun commento:

Posta un commento

L'archivio di TechnoGeek