Condizioni d'uso, diritti d'autore, disclaimer e commenti. Leggi il regolamento >>

ZenMate: navigare in Rete anonimi e criptati

giovedì 9 ottobre 2014

ZenMate è un add-on sviluppato per Firefox, Chrome e Android che consente di navigare in Rete in maniera anonima bypassando eventuali restrizioni applicate nel nostro Paese e con il traffico in uscita criptato.


L'estensione protegge inoltre la Privacy in quanto, filtrando il traffico nella sua rete di server VPN, modifica l'indirizzo IP reale dell'utente facendolo risultare connesso in una nazione diversa da quella di origine (come del resto fa anche l'ottimo Anonymox).

Al fine di installare ZenMate su Firefox, visto che per il momento l'add-on non è ancora reperibile sul sito Mozilla Add-ons, è necessario scaricarlo da sito ufficiale (il link lo trovate a fine post).

Una volta installato verrà richiesto di inserire un indirizzo mail valido (tale passaggio è obbligatorio ai fini dell'attivazione dell'estensione).

Dopo questo breve e semplice step si riceverà una password modificabile. Tali credenziali (mail e password) sono da conservare ai fini dell'accesso al proprio account ZenMate.

L'icona del componente aggiuntivo è uno scudo di colore verde nel momento in cui è attivo e viene visualizzata in alto a destra accanto alla barra degli indirizzi di Firefox.

Cliccandoci sopra è possibile visualizzare immediatamente a quale nazione si è connessi che chiaramente non è l'Italia ma una dei server VPN di ZenMate.

E' possibile cambiare il Paese di provenienza scegliendo l'opzione "Change location" e selezionandolo tramite la voce "CHOOSE" tra quelli disponibili: Svizzera, Germania, Inghilterra, USA oppure Cina.

Ottimale anche la velocità di navigazione in confronto ad altre soluzioni sebbene tutto il traffico passi sotto una VPN.

Per il momento la larghezza di banda viene offerta illimitatamente per tutta la durata della promozione del componente aggiuntivo terminata la quale (non si sa quando scadrà) verrà ridotta agli utenti free.

ZenMate

"Consigliamo, prima di utilizzare software che potrebbero modificare la configurazione del sistema operativo, di creare un’immagine del disco fisso ed eseguire un backup dei dati"

Nessun commento:

Posta un commento

L'archivio di TechnoGeek